Ogni volta che si sale a Volterra per visitare il Centro di riabilitazione motoria e incontrare i lavoratori si è certi che si rientrerà più ricchi di emozioni, consapevolezza e orgoglio di appartenere all’INAIL. E’ stato così anche stavolta!

 

Per storia, per impegno e per profonda convinzione, la UILPA INAIL è molto legata al CRM, perché si è fedeli a quell’idea di Inail che si fonda sulla centralità delle prestazioni a più alto valore aggiunto, sulla concretezza della ricerca applicata, sull’importanza die servizi sanitari e riabilitativi, sulla forza delle collaborazioni scientifiche di alto livello. Il CRM, grazie a tutti i professionisti che vi operano con passione, rappresenta perfettamente la summa di tutto questo. Rappresenta ciò che di meglio riusciamo a essere e ciò che di meglio vogliamo realizzare.

 

Ecco dunque che un’assemblea a Volterra non è soltanto un’occasione per interloquire con i colleghi ma un’occasione anche per rinnovare l’impegno per promuovere con ancora più vigore la crescita e lo sviluppo delle attività dell’istituto.

 

Con i lavoratori del CRM abbiamo affrontato i temi di carattere generale a partire dalla partita decisiva del rinnovo del CCNL e del recupero degli spazi di contrattazione per poi ragionare insieme di questioni più specifiche relative alla struttura, a cominciare dai bisogni più pressanti per chi vi opera.

 

La stabilizzazione del personale in comando, l’inadeguatezza degli spazi, le nuove norme sulla responsabilità civile introdotte dalla “legge Gelli”, una formazione più mirata, la vetustà di alcune aree del reparto, il rilancio e il potenziamento del centro attraverso il progetto di costruzione della nuova struttura nella grande area di proprietà Inail che domina l’intera zona ospedaliera, oggi occupata da un vecchio edificio da abbattere.

 

Soprattutto quest’ultimo tema è stato oggetto di un colloquio con il Sindaco Marco Buselli che ci ha ricevuti in Municipio e che poi ci ha onorato della sua presenza nel corso dell’assemblea. Abbiamo avuto conferma che l’iter autorizzativo è ben avviato e che alcuni atti sono già stati acquisiti. Dal canto nostro abbiamo indicato quello che dovrebbe essere un prudente calendario di massima che fissa al 2022 l’ultimazione dei lavori e l’avvio delle attività del nuovo CRM. Abbiamo convenuto sull’importanza dello sviluppo del CRM per INAIL e per la città e il territorio di Volterra, guidata da un’Amministrazione dinamica e attenta alle potenzialità di sviluppo e riqualificazione dell’intera area ospedaliera e più che disponibile a sostenere ogni sforzo per raggiungere il miglior risultato.

 

Per chi come la UILPA si batté strenuamente nell’estate 2014 per scongiurare la chiusura del Centro facendo fronte comune con i lavoratori, l’Amministrazione comunale e l’intera comunità di Volterra, ragionare oggi con i colleghi di progetti concreti e tempistiche per la realizzazione della nuova struttura è motivo di grande soddisfazione.

 

Ciò tuttavia non deve farci considerare esaurito il nostro compito. Fare e fare bene, nei giusti tempi e con il massimo scrupolo ciò che INAIL si propone sarà anche il nostro impegno come rappresentanti deli lavoratori affinché il “modello Volterra”, inteso come offerta qualificata di riabilitazione d’avanguardia, possa essere esportato, con altrettanto successo, anche in altre realtà territoriali.

 

apri il comunicato in pdf


V CONGRESSO UILPA

Modulistica per formalizzare gli incarichi statutari, informazioni utili

 

 

Contrattazioni decentrate